Intervista con lama Pasang

Lama Pasang ( di fronte al centro ) con (da dietro, da sinistra a destra) Lama Rabjee, HH Musang Kuchen Rinpoche, Tulku Dakmar Rinpoche, Lama Dondrup Dorje Rinpoche e Lama Tashi, insieme agli studenti del Pathgate ad Hong Kong, Nov 2000

Lama Pasang è nato a Dolpo, un villaggio a 26.000 piedi sopra il livello del mare, vicino al Tibet, nel Nepal occidentale. Nel 1986 all’età di 16 anni, andò a Mysore, India, per ricevere l’ordinazione da monaco nel monastero di Namdroling. Nel 1991, iniziò i suoi studi all'istituto Shedra della Ngagyur Nyngma degli studi superiori buddisti. Nel 1998, mentre frequentava l’ottavo anno, fu mandato da Shedra al monastero Dzogchen, dove insegnò per un anno. Nel 2000 divenne un membro di un piccolo gruppo di attendenti che accompagnavano Sua Santità Pema Norbu Rinpoche, nei suoi viaggi in giro per il mondo e serviva la posizione come Omsay (maestro dei canti). Attualmente è il Lama residente del Centro Palyul Dharma ad Austin, Texas. Nel settembre 2019, durante i suoi viaggi in Europa, Lama Pasang rilasciò un’intervista davanti al Sangha di monaci dell’Istituto Pathgate di Newcastle, Inghilterra.

Domanda: hai qualche ricordo del tempo che hai trascorso con Sifu Rinpoche e del periodo che ha passato viaggiando con Sua Santità? ( Sifu Rinpoche è un termine di venerazione usato dagli studenti del Lama Dondrup Dorje Rinpoche, quando si rivolgono a lui.)

S.S. Penor Rinpoche in Bodhgaya, India, con lama Pasang e lama Dondrup Dorje Rinpoche mentre lavorano come assistenti durante il festival delle preghiere Monlam Chenmo

Lama Pasang: ho molti ricordi di Sifu Rinpoche sin da quando ci siamo incontrati la prima volta nel 2000. Aveva una devozione molto forte nei confronti di Sua Santità ed era sempre attorno a Sua Santità durante i viaggi di Sua Santità nel mondo. Frequentò il ritiro estivo annuale a New York per molti anni e gli fu dato l’incarico di prendersi cura del tempio principale e di assistere il Choepen (il maestro dei rituali) nello svolgimento giornaliero dei rituali e delle puja. Si prese anche la responsabilità di provvedere alle offerte necessarie per il ritiro, che spesso implicava spendere molto del suo tempo e denaro nel farlo.

Durante il nostro tour in diversi paesi, è sempre stato vicino a Sua Santità per assicurare che Sua Santità non fosse eccessivamente disturbato dalle masse di devoti che si avvicinavano a Lui. Era anche conosciuto per le fotografie che fece a Sua Santità, molte delle sue fotografie sono state apprezzate tantissimo dai seguaci di Sua Santità e possono essere viste in molti centri, incluso il monastero Madre Palyul in Tibet.

Durante gli anni, Sifu Rinpoche sponsorizzò molti progetti presso i Monasteri Namdroling come: la costruzione di edifici per fornire delle aule e dei dormitori per gli studenti del Shedra, attrezzature e farmaci per le cliniche, computer per il comitato editoriale di Shedra, traduzione di testi buddisti e molti altri progetti per le scuole elementari e il convento. Ma non solo, Sifu Rinpoche è anche sempre stato un grande sostenitore degli altri centri, nei momenti in cui ne avevano bisogno. Questo significa che ha una devozione molto forte nel preservare il lignaggio di Sua Santità. Considerava il monastero Namdroling come il miglior luogo di istruzione superiore e ricevette molte trasmissioni da molti dei suoi amici Khenpo, con la benedizione di Sua Santità.

Dal mio punto di vista, ogni volta che Sifu Rinpoche si univa ai nostri viaggi con Sua Santità, lavoravamo insieme, mangiavamo insieme, ricevevamo molti insegnamenti ed empowerments insieme. Trascorrere del tempo attorno a Sua Santità, per tutti noi, era sempre come un momento in famiglia molto speciale. Eravamo e siamo ancora una famiglia in un singolo mandala, questo è il motivo per cui abbiamo mantenuto i contatti per tutto questo tempo.

Domanda: abbiamo sentito dire che sua Santità ha riconosciuto Sifu Rinpoche come Dorje Lopen. Potresti spiegare un po' cosa significa e la storia di come è accaduto?

Lama Pasang e lama Dondrup Dorje Rinpoche con gli studenti al centro Pathgate ad Atene

Lama Pasang: Sifu Rinpoche era molto vicino a sua Santità. Ogni volta che stava per tornare in UK, Sua Santità gli offriva guida e gli donava molti oggetti rituali dalle sue stesse collezioni, come statue o stupa. L'ultima volta che l'ho visto accadere è stato in Bodhgaya, quando mi era stato chiesto da Sua Santità di portare un set di campana e Vajra dalla sua camera e lo diede a Sifu Rinpoche. Poi sua Santità gli disse: "ora sei un Kerang Dorje Lope Jing"; questo significa ora sei un Dorje Lopen, un maestro della pratica del Vajrayana.

Il più grande Dorje Lopen è Sua Santità; lui è il nostro Dorje Lopen. Dorje Lopen è come un rappresentante di Guru Padmasambhava. Puoi rivolgerti ad un Dorje Lopen come Sua Santità, Kyabje o Rinpoche. Dorje Lopen è un titolo di solito conferito a chi mostra segni di realizzazione dopo aver completato il ritiro di tre anni. Ci sono anche Dorje Lopen che non sono entrati in un ritiro di tre anni, ma che mostrano segni di realizzazione come i Dorje Lopen che hanno completato il ritiro di tre anni. I Dorje Lopen sono autorizzati a celebrare diversi rituali buddisti, come dare empowerment o insegnamenti. A Sifu Rinpoche fu conferito il titolo di Dorje Lopen, che significa che ha la responsabilità di dare insegnamenti e guide ai suoi studenti.

Domanda: potresti condividere alcuni consigli sulla nostra vita quotidiana da monaci e monache?

Lama Pasang: la vita quotidiana di monaci e monache dovrebbe ruotare attorno alla pratica buddista. Quando avete ricevuto i voti di ordinazione da Sua Santità e fino a quando si muore, le nostre intere vite sono parte della pratica del mantenere i nostri impegni ai voti del Rifugio, i voti della Bodhicitta, i voti della Pratismoskha e così via. I monaci dovrebbero vivere, praticare e insieme gioire nello svolgere le attività del Dharma. Vivere come monaci e monache è una delle vite più felici. Non si hanno veramente molte preoccupazioni, si hanno meno pensieri e meno attività terrene. La nostra responsabilità principale è offrire beneficio a tutti gli esseri senzienti del mondo. Quello che facciamo, lo dedichiamo a loro, li aiutiamo, guidiamo quando è possibile farlo, perché persone diverse hanno diverse credenze e condizioni. Quando qualcuno vuole imparare gli insegnamenti di Buddha, possiamo condividere con loro il messaggio di Buddha. Se nessuno vuole ascoltare il nostro messaggio, possiamo sempre andare allo zoo e recitare mantra alle orecchie degli animali.

Tutte queste sadhana che stiamo recitando qui, sono totalmente le parole degli esseri illuminati. Se ne comprendiamo i significati, naturalmente otteniamo più beneficio. Anche se non comprendete veramente il significato, ma avete un'intenzione pura e molto buona, ne otterrete lo stesso beneficio. Quando purificate le vostre parole negative dal vostro linguaggio, allora sorgeranno più parole positive. Il vostro voto è tutte le volte con voi: quando andate in camera a riposarvi o vi fate una doccia, potete recitare il mantra Om Benza Sato; questo è come: "sto pulendo le mie negatività".

Lama Pasang insieme ai membri del sangha di monaci del Pathgate

Non c'è un singolo momento in cui non possiamo svolgere pratiche del Dharma: prima di andare a letto, basta sedersi e riflettere su quello che avete fatto quel giorno. Se avete fatto qualcosa di buono, allora assicuratevi di dedicarlo e di gioirne. Se avete fatto arrabbiare qualcuno o commesso degli errori, può darsi che qualcuno quel giorno non sia stato felice con voi, basta che manteniate quella persona nella vostra mente: "sono così dispiaciuto per quello che è accaduto". Se c'è stato un fraintendimento tra voi e gli altri, purificatelo con la pratica di Vajrasatto o del Lama Radice e offrite perdono ad ogni ingiustizia che vi è capitata.

Prima di andare a dormire, visualizzate il guru radice seduto su un fiore di loto nel vostro cuore. E per l'intera notte, il vostro sonno diventerà una pratica del Dharma. Mantenete sempre il vostro insegnante in mente.

Domanda: potresti condividere con noi il significato di Namdroling?

Lama Pasang: Namdroling significa la terra della liberazione, liberazione dai tre veleni: brama, avversione e ignoranza. Il nome completo del nostro monastero è Thegchog Namdrol Shedrub Dargye Ling. Theg significa "capo dei nove thegpa" (veicoli), che includono: Theravada, Mahayana e la tradizione Vajrayana del Mahayoga, Anuyoga e Atiyoga. Shed significa "insegnamento", Drub è drubta, che significa "la pratica". Dargye Ling significa un "istituto di insegnamento", l'insegnamento dei tre canestri di Buddha e dei veicoli Vajrayana. Un posto al quale di solito ci riferiamo come Shedra.

Domanda: potresti condividere con noi come possiamo migliorare la recitazione delle preghiere?

Lama Pasang e lama Dondrup Dorje Rinpoche con gli studenti a Newcastle, Inghilterra

Lama Pasang: per migliorare abbiamo bisogno di fare più pratica. All'inizio si leggono i testi lentamente, se state Recitando ad alta voce, allora sarà più facile da memorizzare. Avete bisogno di conoscere il significato di quello che recitate, il motivo per cui lo state facendo. Quando la vostra mente si focalizza sul significato del testo, la vostra mente è riempita con l'amorevole gentilezza e la compassione degli esseri illuminati, allora non c'è tempo per nessun pensiero negativo. Quando l'amorevole gentilezza abbonda, siamo liberi dall'influenza della rabbia. Se nella vostra mente non avete rabbia, per l'intera giornata i vostri pensieri diventeranno di compassione e ci libereranno ulteriormente dall'influenza dell'ignoranza. La presenza dell'ignoranza supporta il sorgere della rabbia e del desiderio, che fanno in modo che le nostre azioni diventino negative.

Il messaggio di Buddha è che l'universo è più grosso di voi e me, non risiede solo attorno a voi e me; il modo in cui tutte le cose si possono trasformare dipende su come focalizziamo la nostra mente. Grazie per la vostra pazienza nell'ascolto.