Spedizione in Nepal per le riprese de 'La vita di Guru Rinpoche'

Il khenpo Nyima Dondrup Rinpoche con Thubten Loday Gonpo

Come uno tra i monaci del lama Dondrup Dorje Rinpoche, con un'esperienza nel campo degli effetti digitali, sto lavorando a tempo pieno sulla rimasterizzazione del film: ‘La vita di Guru Rinpoche’. Ci sono molte sequenze spettacolari che abbiamo bisogno di ricreare all'interno del film, come quando il re Zahor e i suoi ministri provano a bruciare vivo Guru Rinpoche e Guru Rinpoche trasforma il fuoco in un enorme lago pieno di fiori di loto oppure ci sono anche scene in cui Guru Rinpoche vola.

Per poter realizzare questo tipo di scene in maniera convincente, abbiamo bisogno di costruire una versione digitale in 3D del corpo e della testa di Guru Rinpoche. Questa tecnica, chiamata doppio digitale, è usata in molti dei film moderni d'azione di Hollywood. I doppi digitali sono usati perlopiù in scene dove è troppo pericoloso o estremo utilizzare una controfigura. Una parte vitale del processo di creazione del doppio digitale è scattare molte foto, con diverse angolazioni, attorno alla testa dell'attore. Con l'aiuto di un programma per computer, possiamo poi costruire una versione in 3D della testa di Guru Rinpoche.

Quando ci siamo rivolti a lama Dondrup Dorje Rinpoche su come poter far questo, senza aver a disposizione il khenpo che recitò la parte di Guru Rinpoche nel film, lui prese immediatamente il suo telefono e chiamò il khenpo Nyima Dondrup Rinpoche che recitò il ruolo originario nel film. Fu deciso che, due settimane dopo, sarei partito per Kathmandu, cosicché avrei potuto scattare delle foto dei tratti del khenpo Nyima Dondrup Rinpoche. Il Khenpo Nyima Dondrup Rinpoche ora ha 20 anni in più, rispetto a quando recitò la parte nel film, quindi avremo anche bisogno di effettuare qualche elaborazione digitale per far sembrare il suo volto di nuovo giovane.

Sono arrivato a Kathmandu nel 8 maggio del 2019 e sono stato accolto dal khenpo Nyima Dondrup Rinpoche all'aeroporto. Lama Dondrup Dorje Rinpoche mi diede un’offerta generosa da donare al khenpo Nyima Dondrup Rinpoche al mio arrivo al suo centro di ritiro.

Il khenpo Nyima Dondrup Rinpoche presso la grotta di Asura, Pharping

Il khenpo Nyima Dondrup Rinpoche è nato nel 1965, sulle montagne che sono la terra segreta di Guru Rinpoche, chiamata Beyul Yolmo Gangra. Sin da quando aveva 6 anni ha vissuto, praticato e preso rifugio con vari Grandi Maestri, incluso Kunzang Yeshe Rinpoche, Gen Rigdzin Rinpoche, H.H. Dudjom Rinpoche, S.S. Penor Rinpoche, e S.S. Taklung Tsetrul Rinpoche. È stato in ritiro in vari luoghi sacri, incluse le caverne utilizzate da Guru Rinpoche e Milarepa. Il khenpo Nyima Dondrup Rinpoche andò al monastero di Namdroling, nel sud dell’India, dove ricevette gli ordini da monaco da S.S. Penor Rinpoche. Completò i 9 anni di studio alla Shedra della Nyingma con il massimo dei voti. S.S. Penor Rinpoche gli conferì il titolo di khenpo presso Namdroling, con un dottorato sulla filosofia buddista, dopodichè il khenpo Nyima Dondrup Rinpoche insegnò per diversi anni presso Namdroling.

Il khenpo Nyima Dondrup Rinpoche mi ha gentilmente concesso di stare con lui nella sua residenza. Nella nostra prima serata trascorsa insieme, abbiamo parlato dei luoghi in Nepal che si trovano nel film di Guru Rinpoche. Per sfruttare al meglio il mio tempo in Nepal, avremo filmato i luoghi e le vere caverne in cui Guru Rinpoche praticò, poi le avremo inclusi nella nuova edizione del film. Il khenpo Nyima Dondrup Rinpoche ed io, abbiamo esaminato le parti rilevanti del film originale e lui è stato in grado di dirmi dove si trovavano i luoghi reali e mi disse che mi avrebbe aiutato ad organizzare le visite e le riprese sul posto.

Gli mostrai i progressi e il lavoro che avevamo svolto fino a quel momento sul film e mi spiegò che questo è un lavoro molto importante e che serve a realizzare il desiderio di S.S. Penor Rinpoche, per cui è un lavoro molto fortunato e meraviglioso. Ha spiegato che se si lavora al film col cuore, allora non è diverso dal fare un ritiro, perché stiamo servendo la storia di Guru Rinpoche.

Il desiderio principale di S.S. Penor Rinpoche era che le persone capissero Guru Rinpoche nel modo corretto e che comprendessero la storia della vita di Guru Rinpoche. Le persone che hanno un’educazione nel dharma possono leggerlo dai libri, ma per le persone normali non è facile comprenderlo. Creare un film lo rende molto più accessibile alle persone normali.

Il khenpo Nyima Dondrup Rinpoche fu impressionato dalla qualità del film e dal lavoro di ristrutturazione che abbiamo svolto finora, persino prima di aggiungere uno qualunque dei nuovi effetti visivi. Disse che era così felice di vedere la qualità del video.

Mi svelò alcuni retroscena sul film originale. Originariamente il film nacque presso il monastero di Namdroling, quando un gruppo di laureati a Shedra voleva far qualcosa per ripagare la gentilezza della Shedra. La loro idea era di raccogliere un'offerta monetaria simbolica, offrendo thangka e statue; così organizzarono di esibirsi in una rappresentazione dal vivo su Guru Rinpoche e di raccogliere del denaro durante la recita. Parlarono a S.S. Penor Rinpoche e lui disse che questo era un progetto molto importante e che avrebbe finanziato il supporto per la rappresentazione del dramma.

Prima della rappresentazione del dramma, raccolsero informazioni sulla storia di Guru rinpoche da 100 fonti diverse e le misero insieme in un unico grande libro.

Inizialmente, la parte di Guru Rinpoche fu interpretata da Khenpo Tsogye Rinpoche del Bhutan, ma in seguito i membri anziani dell’Amministrazione di Namdroling, decisero che il khenpo Nyima Dondrup Rinpoche avrebbe interpretato la parte, per la quale lui memorizzó centinaia di pagine del copione. Sotto la supervisione e le istruzioni di S.S. Penor Rinpoche, si esibirono nel dramma alla cerimonia di Monlam Chenmo in Bodhgaya. Costruirono un grosso palcoscenico sul suolo di Kalachakra e si esibirono nel dramma per 6 notti, dalle 19 alle 23; fù visto da S.S.Penor Rinpoche, così come molti Rinpoche, Lama, monaci e da un pubblico di 120.000 persone.

Dopodiché, molte persone fecero richiesta a S.S. Penor Rinpoche affinché fosse trasformato in un film. Come risultato, sotto la direzione di S.S. Penor Rinpoche, spesero due anni nel fare le riprese e le registrazioni audio presso i luoghi attorno al monastero di Namdroling. Durante questo periodo, il khenpo Nyima Dondrup Rinpoche era la persona che riceveva con regolarità direzione e istruzioni sul contenuto del film direttamente da H.H. Penor Rinpoche.

Stupa di Boudhanath

Quando il film fu ultimato e al ritorno da una visita in Nepal, il khenpo Nyima Dondrup Rinpoche visitò Chatral Rinpoche, il quale era molto felice del risultato, dicendogli che avevano fatto veramente un buon lavoro e che questo, mezzo per molte persone, ha più valore rispetto a un libro sul Dharma.

Durante il periodo che ho trascorso con il khenpo Nyima Dondrup Rinpoche, sono stato molto colpito dalla sua umiltà. Mentre discutevamo dei potenziali luoghi per le riprese, mi sono reso conto della sua conoscenza e della sua comprensione su quali luoghi fossero autentiche caverne usate da Guru Rinpoche e come questi luoghi si adattassero al contesto del film.

Lui vive in un'area in Kathmandu chiamata Boudha, a 5 minuti a piedi dalla stupa Boudhanath, che è menzionata nel film, e lui suggerì di fare le riprese qui.

Il khenpo Nyima Dondrup Rinpoche suggerì di far le riprese a Pharping, comunque non tutte le caverne a Pharping sono dove Guru Rinpoche ha veramente praticato. Pharping ha anche una delle più grandi statue del mondo di Guru Rinpoche, diversi monasteri, templi e centri di ritiro, incluso il Centro di Ritiro Palyul.

Caverna di Yanglesho, Pharping

La grotta di Yanglesho, è una grotta dove Guru Rinpoche ha accumulato ed ottenuto la realizzazione. Da allora, è stato costruito un tempio induista. Il khenpo Nyima Dondrup spiegò che Guru Rinpoche è un Buddha sin dalla nascita, e non ha bisogno di praticare e di conseguire realizzazioni. Praticò per stabilire e darci un esempio da seguire, per cui questo è il modo in cui ottenete l'illuminazione. Quando Guru Rinpoche stava praticando, rimosse tutti gli ostacoli attraverso la pratica di Vajrakilaya e poi realizzò lo stato di Mahamudra.

Entrata della caverna di Asura, Pharping

La grotta di Asura è associata alle Dodici Sorelle Tenma, che erano spiriti non umani che stavano facendo del male agli esseri senzienti. Questa è la grotta dove fecero giuramento a Guru Rinpoche, lui le domò e le fece diventare protettrici. Allora divennero le 12 protettrici del Tibet.

 

Le riprese a Pharping

Siamo partiti presto al mattino per il viaggio verso Pharping, per le riprese alla grotta di Asura e alla grotta di Yanglesho. Di solito la grotta di Yanglesho è chiusa, ma il khenpo Nyima Dondrup Rinpoche conosceva il custode e ci ha fatto entrare. Ho scattato le fotografie in un modo che ci avrebbe permesso di ricreare le caverne in modelli digitali in 3D. Questo permetterà di avere più flessibilità durante la post-produzione per rimuovere certi oggetti (che non è necessario mostrare nel film: come persone, altari, eccetera).

La caverna di Maratika

Tempio buddista di Maratika

Guru Rinpoche praticò qui con la principessa Mandarava ed è dove hanno portato a termine i rituali della realizzazione della longevità per tre mesi e realizzato il Corpo Immortale del Vajra che segna il conseguimento di un Detentore della Consapevolezza della Vita Immortale.

Un prete Induista si prende cura della caverna e sono vietate le riprese. Gli induisti credono che questa sia la caverna di Shiva.

Il khenpo Nyima Dondrup Rinpoche ha vissuto lì nel 1998 e S.S. Penor Rinpoche gli diede le istruzioni per andare in ritiro lì quando avesse finito a Shedra. Rimase lì in ritiro per circa 2 mesi.

Questo era un luogo sacro persino prima di Guru Rinpoche; ci sono tre colline sacre: una di Avalokiteshvara, Manjushri e Vajrapani. La caverna dove Guru Rinpoche e la principessa Mandarava praticarono si trova sulla collina di Avalokiteshvara. Molti maestri buddisti del Mahayana e del Vajrayana hanno confermato che si tratta proprio dello stesso posto.

Nella collina sacra di Avalokiteshvara vi è la Caverna della Lunga Vita e la Caverna della Sottomissione del Demone. Attraverso la pratica di Vajrakilaya, Guru Rinpoche domò tutte le energie negative e praticò per rimuovere gli ostacoli e conseguire la vita immortale.

Il khenpo Nyima Dondrup Rinpoche spiegò che Guru Rinpoche ha cinque rinomate consorti: Mandarava, Shakyadevi, Kalasiddhi, Tashi Khyidren, Yeshe Tsogyal. Entrambe Shakyadevi e Kalasiddhi erano nepalesi.

In viaggio verso le grotte di Maratika

La strada per il viaggio verso il tempio di Maratika
Prime ore del mattino sopra il tempio dei Maratika

Il mattino presto siamo partiti per le grotte di Maratika, 9 ore di guida tortuosa attraverso valli e montagne. Il nostro autista della Jeep, un monaco al monastero di Namdroling per 10 anni, si ricordava di lama Dondrup Dorje Rinpoche e conosceva il film originale di Guru Rinpoche. Essendo consapevole che le riprese potevano essere vietate e rendendomi conto che avevamo bisogno di tutto il supporto possibile, rivolsi la mia mente in cerca del supporto di lama Dondrup Dorje Rinpoche e spesi la maggior parte del viaggio nell'accumulazione della preghiera delle 7 strofe.

Al nostro arrivo, un uomo del posto ci mostrò alcune delle diverse grotte e dei siti nei dintorni. Avevo programmato di far delle riprese al paesaggio nel tardo pomeriggio, ma ci fu una grossa tempesta. Improvvisamente si alzò il vento con una pesante pioggia, dei fulmini  caddero intorno l’area delle grotte e l'intera zona fu inondata da una brillante luce arancione, questa non sembrava una normale perturbazione atmosferica.

Caverne della sottomissione del demone

Alle prime ore del mattino successivo, feci una passeggiata su per la montagna di Manjushri per filmare l'alba, l'intera area sembrava molto serena.

Dopo aver fatto i preparativi per fare le riprese nelle caverne al mattino presto, prima che fossero affollate, i piani sono rapidamente cambiati e mi portarono a fare un’escursione sulle colline circostanti, per poter vedere le tre colline sacre che sono menzionate nel film.

Sulla strada di ritorno, abbiamo avuto l’opportunità di riprendere le caverne dove si dice che Guru Rinpoche soggiogò il demone del signore della morte.

Nel pomeriggio incontrammo un uomo chiamato Sonam, un medico tibetano che gestisce una clinica in Kathmandu e a cui era capitato di trovarsi a Maratika, aveva sentito parlare del film al quale stavamo lavorando e venne entusiasticamente ad aiutarci, fece tutto il possibile per esserci d'aiuto. Suo nonno, Lama Ngawang Choephel Gyatso, era il fondatore del monastero di Maratika, che si trova direttamente fuori dalla caverna principale ed è stato un monaco lì per 10 anni, così conosceva molto bene l'area ed era amico della maggior parte delle persone del posto. Andai con lui all'ufficio locale dove scrisse a mano un documento ufficiale che ci avrebbe fornito il permesso per fare le riprese all'interno della caverna principale ( che era dove Guru  Rinpoche e la principessa Mandarava praticarono). Alla fine abbiamo avuto apparentemente anche il supporto del sindaco locale: hanno aperto la roccia del vaso di Amitayus che di solito è chiusa a chiave.

Ingresso della caverna principale a Maratica

Ci sono centinaia di pipistrelli appesi al soffitto della caverna e si dice che non siano pipistrelli normali, ma praticanti che stanno recitando un breve mantra della lunga vita: "Tse drum Tse drum Tse drum". Alcuni devoti percepiscono le deiezioni dei pipistrelli come amrita.

La caverna era difficile da filmare a causa delle numerose persone, delle strutture costruite dall'uomo, le vaste proporzioni e l'oscurità. Ho scattato centinaia di fotografie, in modo tale che ci permetteranno di ricostruire digitalmente la caverna in 3D, senza tutte le persone e senza le strutture create dall'uomo. Potremo quindi creare l'ambientazione digitale della caverna per il film, aggiungere versioni digitali di Guru Rinpoche e della principessa Mandarava che praticano.

Ci è stato detto molte volte che non ci era consentito utilizzare il drone per le riprese in quest’area e l'avevo totalmente accettato, ma non appena il sole cominciò a tramontare, Sonam e Dawa ( il proprietario dell'hotel ) sembravano essere determinati a trovare un modo. Dawa parlò con la polizia locale per il loro supporto, mentre Sonam mi portò in motocicletta sulla cima della montagna di Manjushri per far volare il drone sopra l'area, non appena fosse tramontato il sole. È sorprendente come abbiamo ottenuto tutto il supporto e come tutte le cose convergessero, le persone giuste sembravano arrivare al momento giusto. Ho cominciato a filmare prima delle 5 del mattino e non ho finito che a sera e non mi sono sentito stanco, grazie all'energia di supporto e alla benedizione del posto.

Dentro la caverna di Maratika

Il giorno seguente era il giorno di Guru Rinpoche e Knenpo Niyma Dondrup Rinpoche mi raccomandò di praticare nella caverna. Così feci la mia pratica mattutina lì, prima di iniziare il nostro viaggio di ritorno a Kathmandu. C'era un fievole mormorio intorno alla caverna; a me suonava come se persino le zanzare stessero recitando il Mantra del Guru Vajra.

Ci siamo fermati diverse volte durante il viaggio di ritorno in jeep, per poter filmare il paesaggio nepalese. Di ritorno a Kathmandu, proprio perché era il giorno di Guru Rinpoche, c'erano parecchie persone che praticavano presso la stupa di Boudhanath. L'energia e l'atmosfera erano molto rinvigorenti; ho trovato molto benefico praticare qui e durante il mio soggiorno a Kathmandu, ho voluto ritagliarmi del tempo per praticare la circoambulazione presso la stupa.

Vista dall'alto di Maratik

Per poter filmare i paesaggi tipici del Nepal e dove praticò Guru Rinpoche, il khenpo Nyima Dondrup mi ha gentilmente offerto di portarmi al suo villaggio in Yolmo.

"A nord della Terra del Nepal, sui confini himalayani tra Nepal e Tibet, vi è la terra nascosta di Yolmo, la cintura innevata, conosciuta anche come Padma Tsal, 'Il Santuario del Bosco dei fiori di loto'. A proposito della profezia di questa terra nascosta, nel Sutra di Avatamsaka, nelle 'centomila canzoni di Milarepa' è scritto che Marpa disse a Mila: "la montagna Riwo Pelbar nel Mangyul e la cinta innevata Yolmo, in Nepal, sono posti profetizzati nel sutra dell’Avatamsaka, quindi meditate lì". È un luogo visitato e benedetto da Guru Rinpoche di Odiyana e le sue consorti." ( estratto da aperte "Guida alla terra nascosta della Cintura Innevata di Yolmo e la sua storia' di Khenpo Nyima Dondrup).

Questa è la santa terra segreta di Guru Rinpoche. Guru Rinpoche scrisse 5 articoli su Yolmo e fu menzionata molte volte in altri testi.

S.S. Penor Rinpoche si recò a Yolmo in due occasioni. Il khenpo Nyima Dondrup Rinpoche raccontò una storia nella quale sorvolò Yolmo in elicottero con S.S. Penor Rinpoche e visitarono due remotissime caverne dove Guru Rinpoche praticò:

Yolmo

"Sulla via verso la caverna più alta, ci lasciarono presso la prima caverna. S.S. Penor Rinpoche sorvoló in elicottero la caverna più alta di Guru Rinpoche ( che fu scoperta da Kyabjé Chatral Rinpoche ), ma, poichè era tutto ghiacciato, il pilota non poteva atterrare, per cui hanno sorvolato con l’elicottero per 6 o 7 minuti e S.S. Penor Rinpoche fece delle preghiere e benedisse da circa 15 m al di sopra della grotta. Poi tornarono indietro per prenderci con l'elicottero, ma per qualche ragione l'elicottero atterrò a mezzo chilometro di distanza. La segretaria ed io, abbiam dovuto camminare per mezzo chilometro e in tutta quel tempo S.S. Penor Rinpoche dovette aspettare."

Quando Kyabjé Chatral Rinpoche sentì la storia di quello che era successo, fu molto felice: "non sapete per quale motivo è successo; non è stato un problema dell'elicottero, S.S. Penor Rinpoche è dovuto atterrare in quei posti, sono i Protettori del Dharma che l'hanno fatto accadere". Spiegò che S.S. Penor Rinpoche era dovuto atterrare lì due volte, di fronte alla caverna, per poter benedire l'area.

Siamo partiti da Kathmandu alle 3 del mattino e ci siamo diretti verso Yolmo guidando su sentieri di montagna sporchi in una jeep 4x4. Il khenpo Nyima Dondrup Rinpoche mi raccomandò di accumulare la Preghiera delle 7 strofe e il Mantra Vajra Guru durante il viaggio. Sulla via, vidi l'alba sopra la distante catena dell’Himalaya.

Casa del khenpo Nyima Dondrup Rinpoche nel villaggio di Melamchi Ghyang a Yolmo

In Nepal è estate e quando siamo arrivati presso l'area di Yolmo, c'era qualcosa di molto suggestivo circa il paesaggio. Aveva delle spettacolari montagne e delle valli di un verde delizioso, con una gigantesca barriera di montagne innevate in lontananza. Intorno alle 9 am siamo arrivati nel villaggio del khenpo Nyima Dondrup Rinpoche.

Abbiamo ffilmato la grotta della meditazione di Guru Rinpoche, una caverna delle Dakini, il gioiello di roccia di Guru Rinpoche e altre rocce relative a Guru Rinpoche.

Era necessario partire alle due del pomeriggio circa, per poter tornare indietro a Kathmandu, visto che, guidando al buio, le strade potevano essere pericolose.

Stavo riflettendo sulle condizioni di supporto durante questo viaggio: la pioggia durante la notte ha fatto in modo che le strade non fossero asciutte e polverose, ma in seguito, durante il viaggio, abbiamo avuto delle condizioni molto chiare e asciutte, così come quando abbiamo fatto le riprese al villaggio.

Ero anche consapevole che il khenpo Nyima Dondrup Rinpoche aveva molte responsabilità e quindi non molto tempo libero, ciononostante mi stava dando tutto il supporto necessario e mi stava assistendo nelle riprese. Ho lavorato nel miglior modo in cui potevo, nel tentativo di creare meno problemi possibili e mi sono reso conto che il motivo per cui stavo ricevendo così tanto supporto, era alla fine grazie al suo rispetto verso il lama Dondrup Dorje Rinpoche e anche al suo riconoscimento dell'importanza di questo progetto del film.

Il khenpo Nyima Dondrup Rinpoche mi raccontò una storia sul Lama Dondrup Dorje Rinpoche: in America, per strada, una signora andò dal khenpo Nyima Dondrup Rinpoche e voleva abbracciarlo. Il khenpo Nyima Dondrup Rinpoche si rifiutò e le disse che non poteva perché era un monaco, ma questo la fece innervosire, così Lama Dondrup Dorje Rinpoche, come lama Ngagpa e non un monaco, si fece avanti e l'abbracciò al posto suo. Il Khenpo Nyima Dondrup Rinpoche apprezzó molto l'abilità con cui il lama Dondrup Dorje Rinpoche armonizzó la situazione

Il khenpo Nyima Dondrup Rinpoche parlò sul film del Bardo ( lo stato intermediario ) che H.H. Penor Rinpoche aveva in programma di fare, dopo il film su Guru Rinpoce. Proprio perché S.S. Penor Rinpoche divenne sempre più impegnato nei viaggiare e dare insegnamenti, non ebbe mai il tempo per farlo. Abbiamo il testo ma non è facile da comprendere. La Nyingma ha la più vasta spiegazione sul Bardo. C'è una spiegazione molto dettagliata riguardo le 100 divinità.

Khenpo Nyima Dondrup Rinpoche disse che, nel 1987, era molto facile vedere S.S. Penor Rinpoche, con soli 700 monaci; poi in seguito, con più di 3000 monaci, era molto difficile vedere S.S. Penor Rinpoche, anche solo per 5 minuti.

Una sera stavo ascoltando le risposte del khenpo Nyima Dondrup Rinpoche alle domande di uno studente. C'era qualcosa di molto familiare circa la sua descrizione dell'insegnamento e come rispondeva alle domande. Poi mi resi conto che era perché proveniva dalla stessa sorgente di lama Dondrup Dorje Rinpoche. Entrambi, il khenpo Nyima Dondrup Rinpoche e lama Dondrup Dorje Rinpoche, mantenevano il sapore degli insegnamenti di S.S. Penor Rinpoche.

Mi sento estremamente grato per il tempo che ho trascorso in Nepal e riconosco che l'unico motivo per cui questo è stato possibile, è grazie alla gentilezza è al supporto degli altri. Grazie al supporto e le benedizioni di lama Dondrup Dorje Rinpoche, ho avuto esperienza di condizioni di supporto piuttosto straordinarie, come persone che sembrano spuntare dal nulla per essere di servizio al momento giusto e anche il supporto delle condizioni atmosferiche. Questa non è un caso isolato; ho avuto esperienza di condizioni favorevoli molto simili, in ogni viaggio che abbiamo fatto per il film su Guru Rinpoche, che fosse in India, Romania, Scozia, al Lake District o in qualunque altra parte in UK.

Un giorno, mentre filmavo la stupa di Boudhanath, incontrai un uomo giovane indiano, che si era lasciato tutto quanto alle spalle ed era venuto in Nepal per poter trovare un maestro spirituale; e ciononostante, tra centinaia di monasteri e di centri del dharma in Nepal, non aveva ancora trovato nulla di adatto. La mia esperienza mi dice che spesso non è così facile, per uno straniero che viene in Nepal alla ricerca di insegnamenti buddisti, trovare qualcosa che sia autentico, di valore e rilevante in un mondo moderno.

Queste esperienze mi hanno fatto riflettere proprio sulle mie circostanze, avendo trovato un insegnante di grande spessore, che padroneggia l'uso dell'inglese, così da poter trasmettere perfettamente gli insegnamenti, in un modo che è pertinente alle nostre condizioni e che ci dimostra costantemente, attraverso esempi pratici, come mettere l'insegnamento in pratica.

Durante i miei viaggi ho incontrato molte persone che avevano familiarità con il film originale su Guru Rinpoche ed erano molto emozionati ed entusiasti di scoprire che lo stavamo rimasterizzando.

Ciò che ho trovato molto d'aiuto è che il khenpo Nyima Dondrup Rinpoche ha confermato e rinforzato l'importanza di masterizzare il film di Guru Rinpoche: così facendo, stiamo realizzando il desiderio di S.S. Penor Rinpoche, inoltre, se lavoreremo su questo film con la mente giusta, allora avrà grande beneficio e non sarà diverso rispetto all'essere in ritiro.